HOME

 NORMATIVA CONCESSIONE PERMESSI E FREQUENZA SCOLASTICA

concessione permessi

Prot.n 3386 del 13/09/2019

 

LE ATTIVITA’ DIDATTICHE RIPRENDERANNO

 PER TUTTI GLI ORDINI DI SCUOLA

IL GIORNO MERCOLEDI’ 11 SETTEMBRE 2019 

secondo il prospetto allegato

inizio attività didattiche

 

SCUOLA VIVA III

Manifestazione finale 06/06/2019

Teatro Pierrot

Moduli Musica – Teatro

 

Il Mattino > Napoli > Cultura

 

Teatro San Carlo : premio ai giovani
di Sicilia, Calabria e Campania

Giunto alla sua decima edizione, il Premio San Carlo per i Giovani, ha ancora una volta riempito la storica sala napoletana di una folla festosa, studenti arrivati da tutta Italia per partecipare con i loro gruppi. Tremila i ragazzi che hanno sostenuto le audizioni; cinquecento i ragazzi che hanno preso parte alla finale, provenienti da 11 scuole di Campania, Calabria, Lombardia, Puglia, Sicilia. In gara 6 Orchestre, 2 Gruppi Strumentali e 3 Cori. Per i gruppi strumentali si sono distinti i ragazzi del Liceo Musicale severi di Castellammare di Stabia; per la sezione riguardante le orchestre sono stati premiati i giovani musicisti dell’Istituto Comprensivo di Rogliano e il Massari Galilei di Bari, il Liceo Pina Bausch di Busto Arsizio e il Liceo Don Milani di Acquaviva delle Fonti. Per le formazioni corali hanno ricevuto premi le scuole primarie Istituto Comprensivo 57 San Giovanni Bosco di Napoli e il 3° Istituto Comprensivo F. Maiore (Noto); per le scuole secondarie l’Istituto Comprensivo De Amicis Bolani di Reggio Calabria; Gran Premio speciale della Giuria al Liceo Alfano I di Salerno; Premio speciale della Giuria al Liceo Margherita di Savoia di Napoli e Premio Speciale della Giuria Giovani all’Istituto Comprensivo Rende Commenda (Rende – CS). Il San Carlo riserva ogni anno una parte importante delle proprie iniziative alle scuole, dedicando loro una vera e propria Stagione parallela e una serie di progetti specifici rivolti sia agli allievi che ai docenti, figure fondamentali per la diffusione della cultura musicale tra le giovani generazioni. Il Premio San Carlo si inserisce proprio all’interno di questo contesto dando la possibilità ai ragazzi che studiano e si appassionano alla musica in ambito scolastico di esibirsi su uno dei palcoscenici più importanti al mondo.

 

 

 

 

I ragazzi della scuola San Giovanni Bosco di Napoli

all’udienza generale di Papa Francesco

 

Il Dirigente del I.C. “57° San Giovanni Bosco” di Napoli dott.ssa Carmela Gargiulo, per premiare i ragazzi della scuola secondaria di primo grado non a indirizzo musicale, che fanno parte dell’Ensamble strumentale e corale” guidato dai professori di Musica Michele Tuoro e Iuliano Maria Rosaria, ha scritto una letterra a SS.Papa Francesco per chiedere di partecipare all’udienza generale di mercoledì 27 marzo 2019, chiedendo di poter far esibire questi ragazzi con un brano musicale dedicato a lui.

La vita è un dono di Renato Zero e donare un’opera realizzata dai ragazzi delle classi della scuola secondaria grazie all’aiuto del docenti di arte prof. Pasquale Gallo e Matilde Di Muro. Dalla Santa Sede è arrivata la risposta positiva per partecipare all’udienza generale, infatti, i ragazzi, i docenti e la Dirigente vivono con profonda emozione questo momento che segnerà la scuola e il quartiere difficile di Napoli Est in modo positivo.

NotaVaticano

 

Il Mattino

A Ponticelli la baby orchestra di 150 musicisti che suona Beethoven

Hanno suonato incantando tutti i presenti, come se fossero navigati musicisti, grazie a chi ha trasmesso loro l’amore per la musica e il canto. Gli allievi della secondaria di I grado dell’istituto comprensivo San Giovanni Bosco di Ponticelli hanno accolto i genitori dei futuri alunni intonando, tra gli altri brani, l’inno della scuola (testo e musica Anastasia D’Ausilio, arrangiamento Michele Tuoro) in una cornice d’eccezione, la parrocchia della Beata Vergine di Lourdes e Santa Bernadetta guidata da padre Corrado Maglione. Nel corso dell’Open day, dal titolo «Musica di…classe», introdotto da Loredana Alifuoco, gli studenti hanno presentato quello che è il fiore all’occhiello dell’istituto diretto da Carmela Gargiulo: un’orchestra di 150 elementi tra i 10 e i 13 anni.

Talenti emergenti, come Alì, solista di 13 anni, che ha il ritmo innato e viene dalla Costa d’Avorio. Talenti che stanno sbocciando con il fondamentale sostegno dei loro insegnanti in un territorio cosiddetto «difficile» come Ponticelli, dove però può accadere che la musica sia un concreto deterrente a strade sbagliate come dispersione e criminalità. Nell’ensemble si suonano tastiere, flauti, chitarre, tamburi, pianoforte, percussioni, cajon e batterie e c’è anche. A dirigere l’orchestra (nelle foto di Alessandro Di Laurenzio) nel corso della mattinata sono stati i docenti di Musica Michele Tuoro e Maria Rosaria Iuliano. «Abbiamo ideato un metodo didattico rivoluzionario, dove anziché la lezione frontale c’è un’inversione di tendenza: si parte dalla pratica per arrivare alla teoria con attività laboratoriali per far emergere le attitudini di ciascun allievo». Una realtà scolastica, quella di via De Meis che – va detto – non è ad indirizzo musicale. Ma, come spesso accade, l’arte ha il potere di cambiare le persone. E così è stato per l’istituto di Ponticelli, dove da quest’anno i docenti hanno sperimentato un nuovo modo di fare musica per le classi della secondaria di I grado.

«Con l’aiuto della collega di musica e della preside, che è sensibile alla sperimentazione didattica innovativa – aggiunge Tuoro – abbiamo creato un’orchestra e un coro, arrangiando in versione moderna brani classici e di altri generi e ora stiamo preparando l’inno della scuola. Abbiamo inoltre un laboratorio con strumenti che gli alunni possono portare a casa per esercitarsi. Loro hanno già una musicalità, bisogna solo tirarla fuori e incanalarla». Anche gli addetti ai lavori, tra cui il maestro Carlo Morelli, hanno apprezzato i ragazzi del San Giovanni Bosco, che sono stati invitati a esibirsi per la festa della musica al San Carlo. Adesso un’altra prova li aspetta: il concorso «Crea la tua playlist», dove ciascuna classe dovrà scegliere un repertorio di 15 canzoni e un altro comune a tutta la scuola. Al vincitore, giudicato da una commissione di docenti, andrà in premio uno strumento.

Giovedì 24 Gennaio 2019, 19:44 – Ultimo aggiornamento: 24-01-2019 21:44

 

ordinanza_chiusura_scuole_12_3_2019_signed__1_

L’Amministrazione comunale ha emanato un’ordinanza per la chiusura delle scuole cittadine di ogni ordine e grado – compresi gli asili nido – per la giornata di domani 12 marzo, legata all’allerta meteo della Protezione civile della Regione Campania per “Venti generalmente forti settentrionali, con locali raffiche”.
Un’allerta molto simile a quelle del 23 e 24 febbraio i cui effetti hanno causato notevoli danni ai plessi scolastici soprattutto per la caduta di molti alberi e lo scollamento di molte guaine di copertura. Palazzo San Giacomo puntualizza che nella decisione assunta dopo aver ascoltato le valutazioni dei tecnici comunali al verde e alla protezione civile ha pesato anche la breve distanza con gli episodi del 23 e 24 febbraio che hanno tra l’altro causato oltre 500mila euro di danni solo alle scuole.
“Ormai la gravità degli effetti del cambiamento climatico è sotto gli occhi di tutti; denunciamo ancora una volta l’assenza di una politica nazionale di interventi, con previsione anche di risorse umane e di fondi per la messa in sicurezza del territorio italiano.” Lo affermano gli assessori Borriello, Clemente, Del Giudice e Palmieri ed il presidente della commissione consiliare Gaudini.

 

ordsi_240219_0245__1_

Domani lunedì 25 febbraio scuole e parchi chiusi per controlli e verifiche. 

Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha presieduto, alla presenza degli assessori Clemente e Palmieri, e del Presidente della commissione protezione civile del consiglio comunale Marco Gaudini, il Comitato operativo che da circa 48 ore è riunito permanentemente per l’allerta meteo che ha causato con le forti raffiche di vento soprattutto nella giornata di sabato notevoli danni in città, fortunatamente non a persone.
Nel corso della riunione il primo cittadino, anche alla luce dei rilievi dei tecnici e dei responsabili delle Municipalità che sono emersi dal tavolo, ha deciso di emanare un’ordinanza per la chiusura per la giornata di domani lunedì 25 febbraio di tutte le scuole cittadine, pubbliche e private, di ogni ordine e grado compresi gli asili nido, a tutela degli alunni e del personale didattico ed ausiliario.

La decisione scaturita dal Comitato consentirà già da queste ore di proseguire l’esame approfondito dei danni alle alberature e agli edifici scolastici, coinvolgendo l’intera filiera della sicurezza nelle scuole (dai dirigenti scolastici, attraverso i loro responsabili alla sicurezza dei plessi, ai servizi tecnici delle Municipalità, alla protezione civile).

Anche i parchi pubblici resteranno chiusi domani per effettuare ulteriori controlli e la messa in sicurezza delle strutture. Per i cimiteri saranno garantite tutte le operazioni di polizia mortuaria.

allerta meteo sabato 23 febbraio 2019

 

L’Amministrazione comunale di Napoli ha emanato un’ordinanza con la quale  ha disposto per la giornata di sabato 23 febbraio la chiusura di tutte le scuole cittadine pubbliche e private, compresi gli asili nido, di ogni ordine e grado, dei parchi e dei cimiteri centrali e periferici cittadini.
La decisione di Palazzo San Giacomo è maturata dopo che la Protezione civile della Regione Campaniaha emanato un “avviso di criticità meteo “ nel quale  sono previsti  tra l’altro “venti forti o localmente molto forti nord-orientali, con possibili raffiche “ oltre che a “precipitazioni locali, prevalentemente nevose oltre i 200 metri e localmente anche a quote inferiori, con apporto al suolo da debole a localmente moderato. Mare agitato al largo e lungo le coste esposte, con possibili mareggiate. Gelate oltre i 200-300m, soprattutto sul settore interno della zona. “
Il Comitato operativo del Comune si è, come sempre, immediatamente attivato ed ha assunto una serie di decisioni anche sulla scorta dei rilievi tecnici sollevati dai responsabili comunali del verde pubblico e  della protezione civile,  tenendo ovviamente conto della fragilità di alcune zone del territorio cittadino a seguito dell’eccezionale evento atmosferico del 29 ottobre .
Si ricorda che fino al 3 marzo sono aperte le stazioni metro di Museo e di Municipio per l’accoglienza dei senza fissa dimora, in vista del forte abbassamento delle temperature.
In mancanza di ulteriore avviso, da domenica 24 febbraio  tutte le attività saranno nuovamente ripristinate.
L’Amministrazione comunale invita inoltre la cittadinanza a limitare la mobilità ai soli spostamenti strettamente necessari.

 

 

 

ISTITUTO COMPRENSIVO “C.D. 57° SAN  GIOVANNI  BOSCO”

VIA  A.C. De Meis, 19 – 80147 NAPOLI  (NA)  Tel./Fax  081/ 5962226

C.M. NAIC8A500P  C.F.  80016600639  e-mail naic8a500p@istruzione.it

 

Circ.Int.n° 87  del 23/01/2019

 

Ai Docenti Plesso Via De Meis, n.90

Ai genitori

Ai Collaboratori scolastici

Al sito web

 

OGGETTO: PERMESSI ALUNNI PER USCITE ANTICIPATE E RITARDI

 

Si ricorda ai Docenti che i permessi per le uscite anticipate degli alunni vanno concessi ai genitori che ne facciano richiesta, esclusivamente entro le ore 10,00, compilando il modello predisposto.

I docenti avranno cura di annotare nell’apposito registro i permessi, che sono concessi in un massimo di n.02 mensili. Il terzo permesso dovrà essere richiesto al Dirigente – Via De Meis, n.19 – che valuterà l’accoglimento della richiesta.

La stessa normativa è valida per i ritardi, ossia gli ingressi che vadano oltre le ore 08,10, già considerato margine di tolleranza applicabile agli alunni i cui genitori abbiano figli anche nella Sede centrale e, quindi, si trovino in concomitanza di orari.

Il collaboratore :

  • avrà cura di far compilare al genitore il modello predisposto, lo porterà al docente, che apporrà la propria firma autorizzando l’ingresso dell’alunno.
  • accompagnerà l’alunno nella classe di appartenenza.

 

 

                                                                                            IL DIRIGENTE SCOLASTICO

(dott.ssa Gargiulo Carmela)

Firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art. 3, comma 2 del

Lgs. n. 39/1993

permessi e ritardi 90


       

Gabinetto del Sindaco

ORDINANZA SINDACALE

 OGGETTO:   Ordinanza contingibile ed urgente – Chiusura scuole per il giorno 20 novembre 2018 causa avverse condizioni meteo

Premesso che

in data 19/11/2018 la Sala Operativa Regionale Unificata (S.O.R.U.) di Protezione Civile della Regione Campania ha diramato l’avviso di allerta n. 64/2018 per previste condizioni meteorologiche avverse ai fini di Protezione civile per il rischio meteo, idrogeologico ed idraulico;

in particolare sono previste dalle ore 17.00 di lunedì 19 novembre 2018 e, salvo ulteriori valutazioni, fino alle ore 17.00 di martedì 20 novembre 2018 precipitazioni diffuse, a carattere di rovescio e temporale, puntualmente di forte intensità; vento localmente forte dai quadranti meridionali, con raffiche nei temporali;

Considerato che

il livello di allerta diramata, ossia di criticità è “arancione” e la tipologia di rischio “idrogeologico diffuso”;

i principali scenari di evento ed effetti al suolo di tali fenomeni meteorologici avversi sono: l’instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione; allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti); possibili cadute massi in più punti del territorio;

gran parte delle alberature radicate sul territorio comunale hanno subito forti danni a seguito dell’eccezionale evento atmosferico del 29 ottobre scorso e sono ancora in corso le relative attività di verifica e messa in sicurezza degli alberi;

Ritenuto

di dover disporre provvedimenti contingibili ed urgenti a garanzia della pubblica e privata incolumità, prevenendo le situazioni di pericolo per la circolazione stradale e la sicurezza di tutti gli abitanti, soprattutto di quelli costituenti la “popolazione scolastica” di ogni ordine e grado;

Visti

Gli artt. 50 e 54 del DLgs. 267/2000 e ss.mm.ii.

O R D I N A

 la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, compresi gli asili nido, insistenti sul territorio del Comune di Napoli, per la giornata di martedì 20 novembre 2018.

Alla popolazione di limitare la mobilità ai soli spostamenti strettamente necessari.

Ai Servizi del Comune di Napoli e alla Polizia Locale di attivare tutte le programmate attività necessarie a limitare le criticità, fornendo l’opportuna assistenza agli abitanti.

Il presente provvedimento sarà pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Napoli e trasmesso alla Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Napoli, nonché al l’ Ufficio Scolastico Regionale, ai Dirigenti Scolastici e ai Servizi competenti

Il Sindaco

Luigi de Magistris

 La  sottoscrizione, in formato digitale, è stata apposta sull’originale del presente atto ai sensi dell’art. 24 del D. Lgs. 7/3/2005, n. 82 e s.m.i. (CAD). Il presente atto è conservato in originale negli archivi informatici del Comune di Napoli, ai sensi dell’art.22 del D.Lgs. 82/2005

ordinanza chiusura scuole 20_11

 

Circolare Prot. n. 43 del 30 ottobre 2018

 ingresso ed uscita alunni

S4005_29_10_18_13__1_

 

CHIUSURA SCUOLE PER IL GIORNO 30 OTTOBRE 2018 / ORDINANZA SINDACALE

Gabinetto del Sindaco                      

Prot. n. 21 del 29/10/2018

ORDINANZA SINDACALE

OGGETTO:
Ordinanza contingibile ed urgente – Chiusura scuole per il giorno 30 ottobre 2018 a seguito dei danni prodotti dalle avverse condizioni meteo del 29 ottobre 2018

                                                                                        IL SINDACO

 Premesso che
nonostante la vigenza del livello di allerta meteo “giallo”, ossia una criticità ordinaria, promulgato per la giornata di oggi 29 ottobre 2018 dalla Sala Operativa Unificata di Protezione Civile della Regione Campania, nel corso delle ultime ore le condizioni meteo a Napoli sono fortemente peggiorate;
il forte vento con raffiche di eccezionale intensità ha provocato in diversi quartieri cadute di rami e sradicamenti di alberi con drammatiche conseguenze;

Preso atto che
numerosi tratti di strada sono chiusi o interdetti per il pericolo di crollo di cornicioni, per la caduta al suolo di lamiere e tettoie;
anche gli edifici scolastici sono stati interessati dal forte vento con diversi casi di segnalato danneggiamento delle guaine di copertura, degli infissi e delle essenze arboree presenti nelle aree libere, contigue e/o di pertinenza;

Considerato che
sono state da subito impegnate al servizio delle delicate attività di pronto intervento e protezione civile, le squadre di protezione civile cittadina, tutti i “Pronto Interventi Stradali” delle municipalità, il personale della società Asia, 100 agenti di polizia locale, gli automezzi tecnici dell’autoparco comunale, il personale del servizio verde della città;
si stanno già adottando tutte le misure necessarie per intervenire, valutando i danni prodotti per limitare i disagi alla viabilità e alla circolazione stradale;
sono giunte richieste di effettuare in via precauzionale verifiche nei plessi scolastici affinchè le attività scolastiche si svolgano con la dovuta sicurezza;
Ritenuto
di dover disporre provvedimenti contingibili ed urgenti a garanzia della pubblica e privata incolumità, per l’effettuazione da parte dei soggetti interessati alla sicurezza degli edifici scolastici delle opportune verifiche dei luoghi interni e esterni degli istituti cittadini di ogni ordine e grado per assicurare la permanenza delle condizioni di sicurezza per l’esercizio dell’attività scolastica;

Visti
gli artt. 50 e 54 del D.Lgs. 267/2000 e ss.mm.ii.

O R D I N A

la chiusura dei plessi scolastici cittadini di ogni ordine e grado, compresi gli asili nido, per la giornata del 30 ottobre 2018 per l’effettuazione da parte di tutti i soggetti interessati alla sicurezza degli edifici scolastici delle opportune verifiche dei luoghi interni ed esterni degli stessi edifici, al fine di assicurare la permanenza delle condizioni di sicurezza per l’esercizio dell’attività scolastica;
consentire l’accesso negli edifici scolastici a tutti i soggetti deputati e necessari per le suddette verifiche;

Il presente provvedimento sarà pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Napoli, ai sensi della Legge n. 69 del 18 giugno 2009, e trasmesso alla Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Napoli, nonché al Ufficio Scolastico Regionale, ai Dirigenti Scolastici e ai Servizi competenti

Il Sindaco
Luigi de Magistris
La sottoscrizione, in formato digitale, è stata apposta sull’originale del presente atto ai sensi dell’art. 24 del D. Lgs. 7/3/2005, n. 82 e s.m.i. (CAD).

Il presente atto è conservato in originale negli archivi informatici del Comune di Napoli, ai sensi dell’art.22 del D.Lgs. 82/2005

 

 

 

bollettino Prot. N° 18 del 21/10/2018

 

Lunedì 22 ottobre 2018 chiuse le scuole di ogni ordine e grado di Napoli

La Sala Operativa della Protezione Civile della Regione Campania ha diramato allerta meteo dalle ore 22.00 del 21 ottobre alle ore 22.00 del 22 ottobre 2018, di livello di criticità arancione con rovesci anche di notevole intensità. Per tale situazione la Protezione Civile del Comune di Napoli ha provveduto ad adottare le procedure stabilite in siffatte circostanze di allerta meteo. Tuttavia in considerazione del fatto che l’allerta diramata è di livello arancione per precipitazioni diffuse con rovesci e temporali di moderata o forte intensità e raffiche di vento nei temporali, in carenza di ulteriori notizie da parte della protezione civile regionale sulla evoluzione della situazione complessiva, il Sindaco di Napoli, in via precauzionale, ha provveduto a disporre la chiusura per la sola giornata del 22 ottobre 2018 per tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado.

Scuole chiuse a Napoli 22 ottobre 2018, allerta meteo

Scuole di ogni ordine e grado chiuse a Napoli nella giornata di lunedì 22 ottobre. Questa la decisione del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris, in via precauzionale, in relazione all’allerta meteo di colore ‘arancione’ diramata dalla Protezione Civile della Regione Campania valevole dalle 22 di domenica 21 ottobre per le 24 ore successive.

Per tale situazione la Protezione Civile del Comune di Napoli – informa in una nota Palazzo San Giacomo – ha provveduto ad adottare le procedure stabilite in siffatte circostanze di allerta meteo. Tuttavia in considerazione del fatto che l’allerta diramata è di livello arancione per precipitazioni diffuse con rovesci e temporali di moderata o forte intensità e raffiche di vento nei temporali, in carenza di ulteriori notizie da parte della Protezione Civile regionale sulla evoluzione della situazione complessiva, il Sindaco di Napoli, in via precauzionale, ha provveduto a disporre la chiusura per la sola giornata del 22 ottobre per tutte le scuole cittadine di ogni ordine e grado“.

Analoga decisione è stata presa anche dai sindaci di altri comuni nel napoletano: Somma Vesuviana, Sant’Anastasia, Torre del Greco, ComizianoPozzuoli, Marano, Giugliano, Qualiano, CasamicciolaAfragola, Acerra, Casoria, Bacoli, Quarto, Monte di Procida.

IL BOLLETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE

Secondo il bollettino della Protezione Civile della Regione Campania sono previste “precipitazioni diffuse con rovesci e temporali di moderata o forte intensità”. Possibili raffiche di vento nei temporali accompagnate da allerta anche per mare nel tratto costiero incluso nella zona 1: Piana campana, Napoli, Isole e la costa dei comuni dell’area vesuviana dalle 22 di domenica 21 ottobre e almeno per le 24 ore successive.

L’allerta Arancione per dissesto idrogeologico diffuso su tutto il territorio regionale – si legge nel bollettino della Protezione Civile – è legata alle precipitazioni che potrebbero innescare fenomeni come “instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione; allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti); possibili cadute massi”.

 

 

 

 

apertura e chiusura cancello

Graduatoria di istituto III fascia PROVVISORIA ATA

graduatoria provvisoria

 

 

 

 

13 MAGGIO 2018

 

 

 

 

 

 

 

Circolare n.108 : Sospensione attività didattiche festività pasquali

 

 

 

DIPARTIMENTO GABINETTO

ORDINANZA SINDACALE n. 3 del 28/02/2018
Oggetto: Ordinanza contingibile ed urgente per avverse condizioni meteo.

IL SINDACO
Nella qualità di Ufficiale di Governo e di Autorità comunale di Protezione Civile, Sanitaria e di Sicurezza Pubblica:

Vista
la precedente Ordinanza Sindacale n. 134 del 27 febbraio 2018 con la quale è stata disposta, tra l’altro, la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, Pubbliche e Private, insistenti sul territorio del Comune di Napoli, compresi gli Asili Nido, nelle giornate di martedì 27 e mercoledì 28 febbraio 2018;

Visto
l’Avviso Regionale per la Campania del 28/02/2018 di “Allerta per previste condizioni meteorologiche avverse ai fini di Protezione Civile per il rischio meteo, idrogeologico e idraulico” con inizio validità a partire dalle ore 20,00 del 28/02/2018 e fino alle ore 12,00 dell’01/03/2018, e gli esiti del Comitato Operativo Viabilità tenutosi in data odierna, alle ore 16,00 presso la Prefettura di Napoli;

Considerata
la necessità di fronteggiare, in via precauzionale, il peggioramento delle condizioni meteo attestate nel citato bollettino che recita testualmente “Precipitazioni prevalentemente nevose, localmente anche a quote di pianura, quota neve in innalzamento nel corso della mattinata. Gelate interesseranno tutte le quote durante la notte, ma tenderanno ad innalzarsi nel corso della mattinata”;

Ritenuto
di dover disporre, a garanzia della sicurezza pubblica e dell’incolumità dei cittadini, con particolare riguardo ai minori costituenti la “popolazione scolastica”, la chiusura anche per la giornata di giovedì 1 marzo 2018 delle scuole di ogni ordine e grado, Pubbliche e Private, insistenti sul territorio del Comune di Napoli, compresi gli Asili Nido;

Visti
gli artt. 50 comma 5 e 54 comma 2 del D.Lgs. 267/2000 e ss.mm.ii.

O R D I N A
La chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, Pubbliche e Private, insistenti sul territorio del Comune di Napoli, compresi gli Asili Nido, anche per la giornata di giovedì 1 marzo 2018.

Alla popolazione di limitare la mobilità ai soli spostamenti strettamente necessari e comunque evitando la circolazione nelle prime ore della mattinata a mezzi sprovvisti delle adeguate dotazioni invernali.

Ai Servizi del Comune di Napoli e alla Polizia Locale di attivare tutte le programmate attività necessarie a limitare le criticità, fornendo l’opportuna assistenza ai cittadini.

Il presente provvedimento sarà pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Napoli, ai sensi della Legge n. 69 del 18 giugno 2009, e trasmesso alla Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Napoli, nonché al Ufficio Scolastico Regionale, ai Dirigenti Scolastici e ai Servizi competenti.

Sottoscritta digitalmente da

IL SINDACO
Luigi de Magistris

La firma, in formato digitale, è stata apposta sull’originale del presente atto ai sensi dell’art. 24 del D.Lgs. 7/3/2005, n. 82 e s.m.i. (CAD). La presente disposizione è conservata in originale negli archivi informatici del Comune di Napoli, ai sensi dell’art.22 del D.Lgs. 82/2005.

ordinanza n.3

 

Comune di Napoli

Domani giovedì 1 marzo le scuole di ogni ordine e grado pubbliche e private resteranno chiuse.

Lo dispone un’ordinanza del Sindaco de Magistris emessa a seguito di un nuovo allerta meteo – per un’”anomalia termica negativa” – diramato dalla Protezione civile regionale che dalle ore 20 di oggi alle ore 10 di domani quando si attendono come si legge nell’allerta, “precipitazioni prevalentemente nevose, localmente anche a quote di pianura, quota neve in innalzamento nel corso della mattinata”.

A breve sul sito istituzionale l’ordinanza e l’avviso di allerta meteo.

 

COMUNICAZIONE PER GENITORI, DOCENTI E PERSONALE ATA

Vista la precarietà della situazione, il nostro Istituto  resta in attesa di nuove disposizioni comunali circa l’orario scolastico di venerdì 02/03/2017 p.v.

 

DIPARTIMENTO GABINETTO

ORDINANZA SINDACALE  n.  2  del  27/02/2018           

 

 

Oggetto: Ordinanza contingibile ed urgente per avverse condizioni meteo.

 IL SINDACO

Nella qualità di Ufficiale di Governo e di Autorità comunale di Protezione Civile, Sanitaria e di Sicurezza Pubblica:

Vista la copiosa nevicata che ha colpito il territorio comunale nelle prime ore del mattino, creando notevole disagio e difficoltà per la circolazione stradale;

Rilevato che per le particolari caratteristiche della morfologia urbana, alcune aree, soprattutto nelle zone collinari, a causa delle temperature che permarranno anche nella giornata di domani 28 c.m. particolarmente rigide, saranno interessate da  gelate con conseguente formazione di lastre di ghiaccio;

che, pertanto, la viabilità cittadina può risultare fortemente compromessa;

che ampia parte delle scuole cittadine accoglie una popolazione scolastica proveniente anche da zone limitrofe interessate dalle difficili condizioni metereologiche;

Considerata la necessità di fronteggiare la situazione anomala determinatasi, in particolare limitando la mobilità ai soli spostamenti strettamente necessari;

Ritenuto di dover disporre provvedimenti a garanzia della sicurezza pubblica, prevenendo le condizioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità dei cittadini e, soprattutto, dei minori costituenti la “popolazione scolastica” di ogni ordine e grado;

Visti gli artt. 50 comma 5 e 54 comma 2 del D.Lgs. 267/2000 e ss.mm.ii.

O R D I N A

La chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, Pubbliche e Private, insistenti sul territorio del Comune di Napoli, compresi gli Asili Nido, nelle giornate di oggi martedì 27 e domani mercoledì 28 febbraio 2018.

Alla popolazione di limitare la mobilità ai soli spostamenti strettamente necessari.

Ai Servizi del Comune di Napoli e alla Polizia Locale di attivare tutte le programmate attività necessarie a limitare le criticità, fornendo l’opportuna assistenza ai cittadini.

Il presente provvedimento sarà pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Napoli, ai sensi della Legge n. 69 del 18 giugno 2009, e trasmesso alla Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Napoli, nonché al Ufficio Scolastico Regionale, ai Dirigenti Scolastici e ai Servizi competenti.

Sottoscritta digitalmente da

IL SINDACO

Luigi de Magistris

  La firma, in formato digitale, è stata apposta sull’originale del presente atto ai sensi dell’art. 24 del D.Lgs. 7/3/2005, n. 82 e s.m.i. (CAD). La presente disposizione è conservata in originale negli archivi informatici del Comune di Napoli, ai sensi dell’art.22 del D.Lgs. 82/2005.

OS_di_chiusura_scuole_per_avverse_condizioni_metereologiche

 

 

Chiusura scuole per le Elezioni Politiche e Regionali del 4   marzo 2018

elezioni 2018

elezioni 2018 plesso 90

Orario di mercoledì 07/03/2018

elezioni – orario rientro